IL “MALE OSCURO” DEL M5S PADOVA

 31-05-2014 In giro circolano vari dubbi sul Movimento 5 Stelle, su Beppe Grillo, su Casaleggio e il suo staff. Nella sostanza, ritengo che non siano essenziali, perché si tratta solo di voci, opinioni e illazioni, che la stampa prende troppo seriamente, che noi possiamo affrontare serenamente tra di noi, ma non portare in pubblico finché non abbiamo elementi di prova inconfutabili. Ritengo invece che dobbiamo concentrarci nel portare allo scoperto un elemento essenziale, che possiamo provare senza ombra di dubbio, anche se molto altro ci sarebbe da contestare: il fatto che Giuliano Altavilla sia divenuto “candidato sindaco” e poi Consigliere Comunale, senza nessuna elezione primaria, senza nessuna preferenza, cioè che sia stato NOMINATO, con un volgare trucco (vedi “il gioco delle tre carte”), in seguito alla tresca operata da 3-4 persone, senza il consenso degli iscritti e neppure degli Attivi. Se per un giornalista questo può sembrare simile al normale comportamento dei partiti, per il M5S diventa una violazione dei principi fondamentali e inderogabili, una TRUFFA a danno di iscritti, attivi ed elettori. Se tolleriamo simili “porcate”, il M5S non ha ragione di esistere, perché diventa solo una “brutta copia” dei partiti che vogliamo eliminare. E gli elettori preferiscono votare per l’originale, non per le brutte copie. L’accettazione di simili comportamenti, sia per gli attivi che li hanno sottaciuti, che per lo stesso Beppe Grillo, diventa inaccettabile per gli iscritti onesti e determinante per la loro permanenza nel M5S. Un’amica mi ha scritto: “ritengo che nel m5s manchi qualche cosa. E’ odioso vedere il furbo farsi largo. E’ violenza pura. Perché è tanto faticoso portare alla luce il giusto?” Al contrario, vedere un’azione forte da parte di Beppe Grillo, porterebbe ad aumentare la fiducia in Beppe e nel Movimento, anche da parte di quegli elettori che si sono astenuti dal voto (oltre 40%). Se fosse stato fatto prima, al posto del VINCIAMONOI, sono convinto che avrebbe portato il M5S ad essere la prima forza politica in Italia. Gli elettori astenuti, seri ed intelligenti hanno bisogno di vedere ONESTA’, non slogans per zucche vuote. Lorenzo Filippi

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: