MA QUALE RIPRESA!

I cimiteri delle auto invendute.

 ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineLa legge del mercatismo, puramente finanziario, preferisce mascherare i suoi misfatti pure di continuare nel suo cammino demenziale. Propongo come esempio l’impennata di espedienti utilizzati dalle case automobilistiche, non solo statunitensi volti a mascherare la mancanza di domanda e vendita finale ai clienti di auto nuove. Milioni di vetture nuove invendute restano così su piste e parcheggi di tutto il mondo. Lì soggiornano, deteriorandosi lentamente senza manutenzione. E questo costringe le case automobilistiche ad acquistare sempre più terreni solo per parcheggiare le proprie auto quando escono definitivamente dalla linea di produzione. La prova evidente che la recessione non è finita! Tuttavia, l’industria automobilistica non può smettere di produrre auto nuove, perché sarebbe costretta a chiudere fabbriche e licenziare decine di migliaia di dipendenti.  Pubblichiamo una serie di immagini delle auto inutili, che per non scoprire gli altari del mercato libero non saranno mai svendute. Sono immagini scattate da Civitavecchia (chissà perché tutte Peugeot), agli USA, al Giappone, alla Spagna e ancora.

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: