IL NON STATUTO A 5 STELLE

Siamo sicuri che tutti conoscano il non statuto? Analizzando un certo malessere che traspare da alcuni meetup, è facile convincersi della strumentalità e della autoreferenzialità che hanno preso la mano ad alcuni, per altro meritevoli, di noi. Fosse banale arrivismo, catalogherei il fenomeno fra i difetti della democrazia; spesso, invece, emerge una incapacità a lavorare fianco a fianco e a creare quel gioco di squadra che moltiplica le risorse in modo esponenziale. Emerge, anzi, una quasi vigliaccheria che impedisce di affrontare il dialogo e la critica, favorendo la fuga verso il potentato. La sostanziale invertebrabilità del Movimento fa il resto. Parlo, soprattutto, della mancanza di alternanza che ha fatto degli organizer a tempo indeterminato dei sioretti senza molta arte, che non ostentano un gran che, a parte una discreta conoscenza dell’informatica e l’essersi adoperati come attivisti attivi in vece dei soliti dormiglioni, ma che per titolo e competenze non vanno oltre il “sono iscritto dal…” .Senza pensare che, così, senza alternanza non c’è crescita e non c’è vera partecipazione, anzi, i neofiti più preparati si guardano bene dal restare agli ordini di costoro. Niente di personale, ché sono iscritto al blog dal 2005, ai meetup dal 2012, ma sono certificato da un mese (Ahia! non posso votare!). A caricare sul problema, si aggiunge il vantaggio di potere che deriva dalla funzione di coordinatori e il lustro che danno gli incontri con la partecipazione dei nostri eletti, innocenti, ma non troppo. Inconsapevolmente, torniamo a delegare ad alcuni la tutela dei nostri diritti e non diamo una partecipazione in crescendo alla nostra democrazia, che – si badi – non si attua alzando la mano in assemblea. Ecco, allora, le preriunioni, riservate, fra co-organizer, le bannature, il rifiuto verso le partecipazioni ricche di contenuti ma che sfuggono alla propria ignoranza e le ipocrisie; ma ecco anche le candidature di ciucci senza pudore ad occupare i massimi sistemi della nazione e dell’Europa, anticamera di inciuci e “speriamo” non di altro. Se questo è il rinnovamento, abbiamo faticato per veramente poco.
Propongo una serata di informazione su i principi del Movimento.Immagine

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: